10 piante che purificano l'aria in casa

L'aria nelle nostre case e posti di lavoro sta peggiorando. Ed è che il nostro stile di vita fa apparire sempre più prodotti chimico-sintetici nella nostra casa che rilasciano composti organici volatili che sono dannosi per la salute da determinate concentrazioni.

I più frequenti sono: formaldeide, tricloroetilene, benzene, xilene, toluene, anidride carbonica e ammoniaca, alcuni dei quali con comprovati effetti cancerogeni.

Le fonti sono: materie plastiche, fibre sintetiche esistenti in diversi tessuti, mobili in truciolare, PVC, pitture e vernici, solventi, adesivi, cucine a gas, deodoranti, stampanti e fotocopiatrici e prodotti di pulizia della casa e igiene personale.

Nel 1984 la NASA ha prodotto il rapporto " Piante ornamentali per la riduzione dell'inquinamento atmosferico interno ", che ha pubblicato un elenco di piante in grado di purificare l'aria. Ti proponiamo i 10 più interessanti:

  1. Spathiphyllus o Spathiphyllum Wallasii.
  2. Areca Palma.
  3. Lingua di tigre.
  4. Potos.
  5. Fascia per capelli.
  6. Ficus Robusta.
  7. Palma cinese.
  8. Tronco del Brasile.
  9. Edera inglese.
  10. Palma di bambù

1. Espatifilo o Spathiphyllum Wallasii.

Impianto di depurazione dell'aria Espatifilo

Fa parte dell'elenco delle piante con il potere più purificante, essendo uno dei più facili da mantenere. Posizionare questa pianta nella nostra casa può ridurre la formaldeide, lo xilene e il toluene, i composti organici volatili dannosi per la salute ed è anche efficace nella rimozione di acetone, tricloroetilene e benzene.

Originario delle giungle tropicali dell'America centrale e meridionale, ha bisogno di un posto con luce indiretta, poca irrigazione anche se gli piace l'umidità, un bagno con luce naturale è il luogo ideale per questa pianta.

2. Areca Palma.

Uno dei migliori impianti generali di purificazione dell'aria. È comunemente noto per il suo uso interno. Questa palma è facile da vedere nelle decorazioni vittoriane e nei film vintage. Il motivo è che vive felicemente in casa senza luce solare diretta. Inoltre, la cura necessaria per mantenerlo nelle migliori condizioni è minima. Questo tipo di palma è originaria del Madagascar. Ma oggi si trova in tutto il mondo. Las Palmas rimuove specificamente la formaldeide, il benzene e il monossido di carbonio (particolarmente utili se qualcuno nella tua casa fuma).

Palma Areca

3. Lingua di tigre.

È usato per assorbire ossidi di azoto e formaldahyde. È una delle piante da interno più resistenti esistenti. Ha la reputazione di essere indistruttibile. Sopportare l'atmosfera calda e asciutta delle stanze, la scarsa luce, l'oblio dell'irrigazione, anni senza trapianti, parassiti e malattie, andiamo quasi tutto.

Lingua di tigre

4. Potos.

Potus o potos (Aures Scindapsus)

È uno dei più facili da mantenere. È caratterizzato da foglie d'oro a forma di cuore ed è molto popolare nel Nord America. È una pianta resistente che può sopravvivere a basse temperature e temperature più fredde, ideale per uffici e case in quanto rilascia monossido di carbonio e formaldeide nell'aria.

È molto resistente e in rapida crescita. A casa preferisce la luce indiretta brillante e la terra umida. Ideale per il bagno o la cucina.

5. Nastro.

Fascia per capelli

Elimina il monossido di carbonio e altre tossine e impurità. È una delle tre piante che elimina meglio i casi di formaldahyde dall'aria. È molto facile prendersi cura, con la temperatura, l'irrigazione e la luce appropriata, la tua pianta vivrà per molti anni.

Tollera bene la luce scarsa e il freddo. Tollera la siccità e non muore se l'irrigazione viene dimenticata, poiché viene immagazzinata nelle radici dall'acqua.

6. Ficus Robusta.

È una specie sempreverde del genere fico, originaria dell'India nord-orientale (Assam), del mondo meridionale (Sumatra e Giava). Fu introdotto in Europa nel 1815 come pianta d'appartamento. Uno dei più facili da mantenere. Posizionare questa pianta nella nostra casa può ridurre la formaldeide, un composto organico volatile che è dannoso per la salute.

7. Palma cinese.

Il raphis excelsa è un'elegante palma in vaso, facile da curare e poco impegnativa alla luce. Esistono decine di varietà di Raphis excelsa, note anche come palmerita china, con un'altezza e un'estensione di un metro e mezzo. Può ridurre la formaldeide e il benzene, composti organici volatili dannosi per la salute.

9. Tronco del Brasile.

Il suo nome scientifico è Dracaena fragrans e appartiene alla famiglia delle Agavaceae. Viene dall'America tropicale ed è un arbusto sempreverde. È caratterizzato da steli marrone chiaro che contengono anelli orizzontali.

Le foglie sono pendenti, prendono la forma di una lancia e attirano l'attenzione per il loro colore verde brillante e la striscia gialla che le attraversa.

I fiori spuntano solo in esemplari adulti che raggiungono una certa altezza, di solito sono due metri e si distinguono per il loro aroma inebriante. Tende a prosperare pochissime volte e può ridurre il tricloroetilene e lo xilene, composti organici volatili dannosi per la salute.

9. Edera inglese.

Edera comune (Hedera helix)

È una tipica pianta rampicante che può sollevarsi a molti metri dal suolo e salire quasi ogni tipo di superficie, come alberi, rocce, pareti. La raccolta delle foglie e dello stelo può essere effettuata in qualsiasi momento dell'anno, anche se è consigliabile farlo prima della fioritura. Può ridurre la formaldeide, il tricloroetilene e il benzene, composti organici volatili dannosi per la salute.

Questa vite è un po 'più difficile da coltivare, preferisce il freddo e l'umidità, può essere messa in una pentola sul balcone.

10. Palma di bambù.

Agisce come umidificatore naturale. È una pianta originaria della Cina la cui coltivazione si è diffusa in tutto il mondo. Attualmente può essere trovato come parte della decorazione in case, giardini e terrazze. Per le sue caratteristiche uniche è un impianto che richiede una manutenzione minima.

Elimina benzene, formaldeide e tricloroetilene. Questa pianta d'appartamento molto popolare prospera in condizioni di scarsa luminosità e non resiste alle innaffiature pesanti, rendendolo ideale per coloro che dimenticano frequentemente di annaffiare le piante.

Articoli Correlati