10 piante che raccoglierai velocemente consigliate per giardinieri impazienti

10 piante che raccoglierai velocemente consigliate per giardinieri impazienti

Ti piace coltivare (e consumare) la tua frutta e verdura, ma l'impazienza può superarti? Se questo è il tuo caso, ti forniremo una dozzina di colture che ti renderanno facile quando si tratta di aspettare la raccolta, ma anche di facilitarne la coltivazione.

  1. zucche
  2. Erba cipollina.
  3. Cavoli.
  4. Spinaci.
  5. Lattughe.
  6. Rape
  7. Cetrioli
  8. Ravanelli.
  9. Piselli e piselli.
  10. Carote

1. Zucche.

Questo prodotto non è molto impegnativo in termini di cura sebbene, a seconda della specie scelta, dovresti assicurarti di riservare un buon spazio nel tuo giardino, poiché, man mano che cresce, si espande con grande facilità. Ideale per la coltivazione in primavera (tra marzo e aprile), la raccolta avviene di solito alla fine dell'estate. In generale, l'attesa tra la semina e la raccolta di questo prodotto è di circa due mesi e mezzo.

2. Erba cipollina

Come coltivare l'erba cipollina

Molto meno tempo dovrà aspettare se si opta per la coltivazione dell'erba cipollina. Tra circa un mese sarà pronto per il consumo. Non ha bisogno di molta cura per andare avanti in quanto è una specie molto resistente.

3. Cavoli.

Come far crescere i cavoli

Un po 'più impegnativo in termini di tempo, i cavoli possono essere pronti in circa due mesi, anche se il periodo può variare a seconda della varietà scelta. Resistono bene sia al freddo che al caldo e si adattano a un'ampia varietà di terreni, quindi la loro produzione non sarà eccessivamente complicata. Non trascurare i nutrienti nel terreno o con l'acqua, poiché hanno bisogno di annaffiature regolari.

4. Spinaci

La coltivazione di spinaci è così rapida che, a seconda di quando la pianti, puoi iniziare a tagliare le foglie in meno di un mese. Crescono meglio senza calore eccessivo poiché, in tal caso, fioriranno ad alta velocità senza che tu possa assaggiare i tuoi spinaci. Oltre al calore, previene l'umidità in eccesso.

5. Lattughe.

Come piantare la lattuga

Come nel caso degli spinaci, in circa un mese puoi iniziare a preparare le tue insalate con foglie di lattuga che coltivi nel tuo giardino. Il tempo necessario per la raccolta dipenderà molto dalla varietà di lattuga che pianti, quindi non essere impaziente se, dopo quattro settimane, non riesci ancora a raccogliere i frutti. Tranne che in estate, la lattuga crescerà senza complicazioni. Assicurati che il terreno non si asciughi e non avrai problemi a goderti questo cibo.

6. Rape.

Poco più di un mese e una settimana è tutto ciò che dovrai aspettare tra il momento in cui coltivi le tue rape e il tempo in cui le raccogli. Questo raccolto ti produrrà senza grandi richieste, anche se l'irrigazione frequente è conveniente e il terreno è ricco di sostanze nutritive.

7. Cetrioli

Come piantare il cetriolo

Sebbene non sia tra gli alimenti più facili da coltivare, se il raccolto procede lo farà in un periodo abbastanza breve: tra un mese e mezzo e poco più di due mesi. Per arrivare a quel momento, ci sono molti aspetti di cui dovrai occuparti, tra cui il momento della semina è quello ideale (di solito in primavera), che la terra ha molti nutrienti, che le temperature non sono estremamente alte e che avere abbastanza acqua, ma senza umidità in eccesso.

8. Ravanelli.

I ravanelli sono tra i prodotti più riconoscenti per crescere in un giardino di casa: non hanno bisogno di grandi cure e crescono con un'enorme velocità. In un mese o un mese e mezzo, a seconda della varietà che scegli, puoi iniziare a goderti l'inconfondibile sapore di questo prodotto.

9. Arachidi e piselli.

Come coltivare i piselli

Questo tipo di pisello dall'Asia è un altro dei prodotti più adatti per i piccoli giardinieri pazienti. In circa due mesi dalla coltivazione, i baccelli possono iniziare ad essere estratti dalle piante. L'uomo delle nevi non resiste bene al calore in eccesso, quindi tienilo a mente e dai un'occhiata al calendario prima di aprire un buco nel tuo giardino.

Il pisello è anche un prodotto la cui coltivazione non sarà molto impegnativa e che è possibile raccogliere a partire da 40 giorni dopo la semina. Fai attenzione all'umidità in eccesso, poiché possono giocare brutti scherzi al tuo raccolto.

10. Carote.

Come coltivare le carote

Sebbene la coltivazione delle carote sia più impegnativa di quella di altri prodotti, la verità è che, se tutto va bene, possono essere pronti per il consumo entro un periodo da un mese a due mesi e mezzo o tre mesi. La differenza è fatta dalla varietà che scegli e dalle condizioni del terreno in cui le pianti. Se vuoi goderti questo prodotto, assicurati che il pH del terreno sia a bassa acidità e che abbia abbastanza materia organica.

Articoli Correlati