Stufe in muratura, un sistema di riscaldamento ecologico

Le stufe in muratura sono un sistema di riscaldamento ecologico, confortevole e sicuro, ampiamente utilizzato in passato, ma che dovrebbe essere adottato in futuro, per inquinare meno e godere di un eccellente comfort in casa.

Riscaldare la tua casa con il legno fa parte della cultura secolare e ci ricorda le case tipiche delle nostre città. Tuttavia, i tempi sono cambiati e la legislazione è sempre più restrittiva. In effetti, per diversi anni, il legno è stato considerato uno dei carburanti più inquinanti, soprattutto per quanto riguarda la produzione di polveri sottili.

Ma oggi ci sono stufe che bruciano legna da ardere in modo molto efficiente e possono emettere fino a trenta volte meno particolato rispetto alle stufe in metallo o ai caminetti normali.

Tra queste stufe ci sono le stufe in muratura costruite sul posto, che non a caso non sono state colpite dai divieti.

Calore omogeneo.

La qualità del calore è molto importante per la salute. Le stufe ci consentono di avere una piacevole sensazione di calore omogeneo anche se la temperatura dell'aria è relativamente bassa; in un certo senso è la stessa cosa che succede in montagna quando, con il sole in faccia, sei in maniche di camicia, anche se l'aria è a 5 ° C.

La stufa produce circa l'80% del calore per irraggiamento e il 20% dell'aria calda a bassa temperatura. Inoltre, se ti appoggia sulla superficie radiante, godrai di un piacevole calore al contatto. In effetti, le superfici possono raggiungere i 40-80 ° C, ma essendo in muratura non bruciano.

Tipi di stufe e loro principali caratteristiche.

Stufa in metallo.

Il camino aperto consente il contatto diretto con il fuoco ma brucia legna a basse temperature . Il metallo brucia la polvere che viene distribuita nella stanza insieme a grandi quantità di aria calda.

Per prolungare la durata del legno, è pratica soffocare il flusso d'aria e ridurre l'aria di combustione. Se combinato con legno umido, la qualità dell'aria è gravemente compromessa.

Nel processo vengono prodotte grandi quantità di polveri sottili e sostanze tossiche (biossido di azoto). La fuliggine prodotta da gas incombusti si accumula nel tubo per l'evacuazione del fumo e crea un rischio di incendio.

Stufe a pellet.

Hanno prestazioni elevate poiché recuperano il calore residuo del fumo per generare più calore . Se sono realizzati in metallo, producono polvere di cenere e riscaldamento irregolare dell'aria calda.

Hanno una buona combustione e producono poco inquinamento ; infatti, dopo i primi minuti non si vede il fumo che esce dal camino.

Stufa in muratura ad inerzia termica.

È supportato dall'accumulo di calore per ottenere un'elevata inerzia termica . Sono composti da una scatola di fuoco e condotti attraverso i quali circola il fumo.

Produce combustione pulita grazie alla camera di combustione . In sostanza, accumula calore nella massa della muratura della stufa e la trasferisce gradualmente nell'ambiente.

Se l'argilla viene utilizzata nella sua fabbricazione, l'effetto è potenziato dall'inerzia termica dell'argilla stessa. È un sistema di riscaldamento totalmente indipendente dai combustibili fossili o dalle reti energetiche e non è vulnerabile in caso di blackout o problemi economici.

Legna da ardere secca per stufe.

Per tutti i tipi di stufa si consiglia di utilizzare legna secca e tritata, preferibilmente conservata lontano dalla pioggia per due anni. Se si soddisfano queste condizioni, produce poco fumo e fuliggine quando viene bruciato.

Questo aspetto influenza anche la gestione delle foreste. Evitare di abbattere alberi in quanto è necessario solo tagliare cespugli secchi o rami secchi.

Le moderne stufe in muratura, a combustione calibrata, hanno un'efficienza che varia dal 78% al 90%. Vengono utilizzati solo una o due ore al giorno, per circa trecento ore all'anno, rispetto alle 2400 ore per una stufa in metallo, che funziona con fuoco continuo per sedici ore al giorno: in questo modo i pericoli diminuiscono proporzionalmente.

Nelle stufe in muratura, solo legno secco, tritato e spezzato viene bruciato e conservato lontano dalla pioggia per due anni. In questo modo, avrà un'umidità inferiore al 18% e brucerà efficacemente, producendo circa 4 kW per kg, con poco fumo e poca fuliggine. La legna secca deve essere sempre utilizzata in tutti gli apparecchi, dai caminetti alle stufe. La legna di un anno, o peggio ancora, tagliata in primavera e bruciata nell'autunno dello stesso anno, contiene circa il 35% di acqua e ogni chilogrammo produce circa la metà, circa 2 kW / kg.

La temperatura è omogenea, l'aria non si muove molto nella stanza e mantiene circa il 50% di umidità. Sono molto più sicuri perché, a parte la porta, le stufe non bruciano. Inoltre, producono poco inquinamento: dopo i primi minuti non si vede il fumo che esce dal camino e non ci sono cattivi odori, e questo è un segno di buona combustione.

Articoli Correlati