In Spagna genereranno energia dalla birra viziata in bar e ristoranti chiusi durante il COVID-19

Da qualche settimana, il birraio spagnolo Damm ha rimosso i fusti di birra che erano stati avviati negli stabilimenti di tutti i suoi clienti dell'ospitalità in Spagna, sostituendoli con nuovi fusti come misura di supporto per il settore nella sua riapertura.

Il birrificio stima di recuperare un totale di oltre 3,5 milioni di litri di birra, un prodotto che, in linea con il suo costante impegno per l'economia circolare, si trasformerà in energia rinnovabile nel suo stabilimento di El Prat de Llobregat ( Barcellona).

La birra che Damm sta ritirando dagli esercizi di ristorazione viene trasportata nello stabilimento di El Prat de Llobregat per la trasformazione in energia verde al 100% . La birra viene depositata in serbatoi che contengono specifici microrganismi che la digeriscono, producendo un gas di origine biologica: il biogas. Successivamente, una volta separato, il biogas viene lavato e purificato e utilizzato come combustibile in un impianto di cogenerazione che produce elettricità rinnovabile al 100% .

Uno degli assi fondamentali della nostra politica di sostenibilità ambientale è l'impegno per l'economia circolare. Per questo motivo, invece di generare un residuo dalla birra recuperata, le stiamo dando una seconda vita trasformandola in energia di origine rinnovabile, una misura che ci permetterà di ridurre la nostra impronta di carbonio di circa 250.000 kg .

Karen Peiró, mastro birraio presso la fabbrica Damm di El Prat de Llobregat.

Attraverso questo processo, stimiamo di generare quasi 670.000 kWh di elettricità, l'equivalente del consumo medio mensile di circa 2.500 famiglie spagnole.

Questa iniziativa si aggiunge a tutto ciò che Damm svolge durante il processo di produzione, confezionamento e distribuzione delle sue birre, che l'hanno consolidata come una delle cinque società che promuovono maggiormente l'economia circolare in Spagna , secondo il rapporto sull'economia circolare preparato dall'Istituto coordinato di governance ed economia applicata, che evidenzia, tra l'altro, che il 99% delle materie prime è recuperabile e reincorporabile nella catena di produzione.

Via www.dammcorporate.com

Articoli Correlati