Confermato: luglio 2019 è stato il mese più caldo mai registrato sulla Terra

Mentre il cambiamento climatico accelera, i record per le temperature massime mondiali stanno superando tutti i record storici.

Secondo i registri della National Oceanic and Atmospher Administration (NOAA), che ha rappresentato e confrontato i record globali di temperatura terrestre e marina per il mese di luglio 2019 con i dati dei dati degli ultimi 140 anni, la temperatura media globale per il mese Luglio era di 0,95 ° C al di sopra della media del 20 ° secolo. Era più caldo di 0,03 ºC rispetto al record precedente, stabilito a luglio 2016.

Questo nuovo record non dovrebbe sorprenderci, poiché le prime stime hanno indicato a questo proposito. L'ondata di calore che colpì l'Europa e poi spazzò via la Groenlandia causò lo scioglimento di centinaia di miliardi di tonnellate di ghiaccio. Anche il ghiaccio marino nelle regioni artiche e antartiche ha raggiunto il suo punto più basso in 41 anni, secondo il NOAA.

Le temperature medie più insolite si sono verificate in Alaska, nel Canada occidentale e nella Russia centrale, dove le temperature erano almeno 2 ° C più calde della media, secondo il NOAA.

Da gennaio a luglio 2019 sulla terraferma è stato il terzo periodo più caldo della storia, ha riferito NOAA, con temperature globali che hanno raggiunto 1,46 ° C sopra la media, dietro solo alle temperature nel 2016 e 2017. Il mare in quel periodo era il secondo più alto della storia, dietro a quelli del 2016.

Nel frattempo, le emissioni globali di carbonio continuano a raggiungere nuovi picchi e nel 2018 è stato stabilito un nuovo record per la produzione totale.

Nel 2018, il gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC), composto da scienziati di tutto il mondo, ha affermato che è fondamentale impedire che le temperature globali si riscaldino di oltre 1,5 ° C sopra la media.

Uno dei messaggi chiave che emerge fortemente da questo rapporto è che stiamo già vedendo le conseguenze del 1 ° C del riscaldamento globale attraverso condizioni meteorologiche più estreme, l'innalzamento del livello del mare e la diminuzione del ghiaccio marino artico, tra gli altri. i cambiamenti.

Panmao Zhai, copresidente del gruppo di lavoro IPCC I.

Mantenere il riscaldamento al di sotto di tale soglia, ha affermato l'IPCC, richiederà " cambiamenti rapidi, profondi e senza precedenti in tutti gli aspetti della società".

Original text


Gli sforzi in corso per ridurre le emissioni di carbonio sono sempre buone notizie, ma non sono sufficienti, ha affermato l'IPCC.

Articoli Correlati