Airbus, i pionieri nel primo combustibile per aeromobili sostenibile

Airbus ha molto di cui essere orgoglioso di aprire la strada alla sostenibilità e dimezzare il rumore; e con eccellenti credenziali ecologiche.

L'industria aeronautica si è impegnata a dimezzare le proprie emissioni nette di CO2 entro il 2050. Alcuni commentatori affermano che il 2050 è troppo tardi e stanno spingendo per un cambiamento radicale entro il 2030. Il cambiamento deve iniziare da qualche parte. e Airbus non è in ritardo per iniziare questo anticipo.

Il carburante sostenibile Airbus A321

Nel 2015, Airbus ha confermato il suo impegno per la sostenibilità aprendo una catena di montaggio finale presso Brookley Aeroplex a Mobile, in Alabama. Questo impianto è stato il primo del suo genere ad adottare una linea di produzione ecologica, focalizzata sul riciclaggio e sul riutilizzo ogni volta che è possibile.

Insieme a questo, Airbus ha ampliato le sue consegne di aeromobili, utilizzando miscele di carburanti sostenibili con l'aeromobile della famiglia A320 50 fornito a Delta Air Lines nel 2019. Airbus offre questa opzione come parte della sua strategia per promuovere l'uso regolare di combustibili sostenibili nel settore dell'aviazione.

A lungo termine, la società prevede inoltre di sostenere la produzione industriale di carburanti per l'aviazione sostenibile in tutto il mondo utilizzando miscele di carburanti sostenibili. La prima consegna di Airbus con questa tecnologia è stata a JetBlue Airways, che ha ricevuto un A321 caricato con il 15% di carburante sostenibile per jet a settembre 2018

Airbus, un impegno per la protezione ambientale

Airbus promette di decarbonizzare i suoi aerei, verso un futuro più sostenibile per le generazioni a venire. Adotta un approccio più responsabile al ciclo di vita del velivolo e procedi in modo responsabile attraverso la catena di approvvigionamento per creare un percorso verso voli più puliti e sostenibili

Tutte queste cose sono lodevoli e senza dubbio un impegno urgente per le future generazioni di viaggiatori aerei. Il consumatore è sempre più consapevole della necessità di ridurre le emissioni di carbonio e quindi tende a essere consapevole di coloro che stanno vincendo la battaglia per salvare il pianeta. Tutti i produttori farebbero bene a seguire la leadership di Airbus.

Airbus ci ricorda che sono stati compiuti progressi significativi nella riduzione dell'impatto ambientale dalla prima generazione di aeromobili commerciali. Carburante e CO2 sono stati ridotti di oltre l'80% per chilometro.

Inoltre, le emissioni di NOx sono state ridotte del 90% e le emissioni sonore del 75%. Al momento, la comunità aerospaziale sta superando il suo primo obiettivo di raggiungere un consumo medio annuo di carburante del 2,1% negli ultimi dieci anni.

Il CEO di Airbus, Guillaume Faury, è pronto a mettere le cose in prospettiva, rilevando che Airbus ha evitato di generare oltre 10 miliardi di tonnellate di CO2 dal 1990 attraverso una combinazione di nuove tecnologie, efficienze operative e miglioramenti delle infrastrutture; che includono un investimento di $ 1 trilione in oltre 12.000 nuovi aeromobili dal 2009.

Programma di compensazione

Quali sono le varie azioni di mitigazione per ridurre le emissioni di CO2? Un elemento chiave riguarda l'accordo internazionale sull'organizzazione dell'aviazione civile del 2016. L'accordo coinvolge l'industria aeronautica e il suo impegno a collaborare con i governi e la società civile per attuare le prime misure obbligatorie del settore in tutto il mondo. il mondo per compensare la crescita del trasporto aereo internazionale e l'aumento delle emissioni di CO2 oltre il 2020.

Guillaume Faury ci ricorda che molto è stato realizzato da quando è iniziato 50 anni fa. Ma con la flotta globale sembra che potrebbe raddoppiare nei prossimi 25 anni, il che richiede uno sforzo congiunto per coprire tutte le basi e sostenere il pianeta.

La strategia in primo piano

I consulenti Airbus affermano che ci sono tre principali sviluppi tecnologici che portano all'aviazione sostenibile e questi sono i seguenti:

Continuare a sviluppare la progettazione e la tecnologia di aeromobili e motori per migliorare l'efficienza del carburante e ridurre le emissioni di CO2.

Supportare la commercializzazione di carburanti per l'aviazione alternativi e sostenibili. Compresi più fondi per la tecnologia per fornire combustibile alternativo in modo tempestivo.

Un impegno per lo sviluppo di tecnologie radicalmente nuove per aeromobili e propulsione insieme a tecnologie di accelerazione che consentiranno una "terza generazione" nel settore dell'aviazione.

Guillaume Faury ha lanciato un invito all'azione e possiamo solo sperare che altri seguano l'esempio. Airbus è il primo a ricevere una certificazione ISO14001 per la sostenibilità in tutti i suoi servizi, siti e prodotti, affermando che la sua famosa linea "We Make It Fly" è pronta a cambiare in "We Make It Fly, Sustainably".

Articoli Correlati