Il Polo Sud si riscalda tre volte più velocemente rispetto al resto del pianeta :(

Le tendenze della temperatura variano ampiamente in Antartide, ma gli scienziati hanno scoperto che il Polo Sud si sta riscaldando ad una velocità tre volte più veloce rispetto al resto del pianeta.

Mentre la panoramica del riscaldamento globale mostra un costante aumento delle temperature generali, alcune parti della Terra si stanno riscaldando più velocemente di altre, con l'Artico come esempio principale.

Gli scienziati hanno ora scoperto una simile tendenza accelerata che si sta verificando nella parte opposta del globo, con 30 anni di dati meteorologici che rivelano che il Polo Sud si è riscaldato a più del triplo del tasso mondiale dal 1989 .

La ricerca è stata condotta da un team internazionale di scienziati che ha esaminato i dati provenienti da stazioni meteorologiche, osservazioni sulla griglia e modelli climatici per valutare l'impatto del riscaldamento globale sul Polo Sud.

Le temperature possono variare notevolmente nel continente antartico. La maggior parte dell'Antartide occidentale e della penisola antartica, dove la perdita di ghiaccio marino ha recentemente iniziato ad accelerare, sono noti per essere in fase di riscaldamento dalla fine del 20 ° secolo, ma si pensava che il Polo Sud fosse diverso.

Ciò è dovuto alla sua posizione nella remota regione di alta quota conosciuta come l'Altopiano Antartico, uno dei luoghi più freddi della Terra. Mentre le aree circostanti si sono riscaldate alla fine del XX secolo, il Polo Sud si è in realtà raffreddato fino agli anni 80. Ma il nuovo studio mostra che il cambiamento è nell'aria.

Secondo l'analisi del team, il Polo Sud si è riscaldato fino a un totale di 1,8 ° C tra il 1989 e il 2018 e ha iniziato ad accelerare dal 2000. Per confronto, le temperature combinate di terra e oceano in tutto Il pianeta è aumentato a una velocità media di 0,18 ° C per decennio dal 1981, secondo la National Oceanic and Atmospher Administration.

I ricercatori affermano che questo è il risultato della combinazione di alcuni fattori, sebbene sia difficile determinare l'esatto contributo di ciascuno. Tuttavia, un fattore in questa tendenza è l'aumento delle temperature oceaniche nell'Oceano Pacifico tropicale, che ha ridotto la pressione atmosferica in alcune parti dell'Atlantico e, a sua volta, ha spinto l'aria più calda verso l'altopiano in cui si trova. il Polo Sud.

Il team ha scoperto che molti degli anni più caldi al Polo Sud erano correlati a temperature insolitamente calde nei tropici e che quasi il 20% delle variazioni di temperatura al Polo Sud nel periodo studiato potrebbero essere correlate alle temperature degli oceani. in quella regione.

Per comprendere il ruolo svolto dai gas serra e dai cambiamenti climatici Fonte antropogenica in questa tendenza, il team ha analizzato oltre 200 simulazioni di modelli climatici. Questi hanno tenuto conto delle concentrazioni di gas a effetto serra per oltre 30 anni e hanno permesso al team di confrontare il tasso di riscaldamento con tutte le possibili tendenze di riscaldamento che si sarebbero verificate naturalmente senza attività umana.

I ricercatori affermano che l'attuale riscaldamento osservato supera il 99,9% di tutti i possibili scenari privi di influenza umana, quindi sebbene possa essersi verificato in modo naturale, è " estremamente improbabile ".

Concludono che l'aumento dei livelli di gas serra ha funzionato in concomitanza con la variabilità tropicale per generare una delle " tendenze di riscaldamento più intense del pianeta ", persino maggiore di quella osservata nell'Artico, che si sta riscaldando a quasi raddoppiare il tasso del resto del pianeta.

Ulteriori informazioni: www.nature.com - theconversation.com

Articoli Correlati