Vivi senza soldi. Mark Boyle l'ha fatto

L'irlandese Mark Boyle ha cercato di vivere senza soldi, una vita senza reddito, senza conti bancari, senza spese. Una sorta di radicale cambio di marcia.

Se qualcuno mi avesse detto 7 anni fa che un dirigente con una laurea in economia poteva vivere senza soldi, non ci avrei mai creduto. Il piano era di avere un ottimo lavoro, guadagnare quanti più soldi possibile e comprare tutto ciò che la nostra società ritiene avere successo. Mark commenta come ha visto il suo mondo prima di questa avventura.

Original text


L'importante è vivere semplicemente, e questo, alla fine, ti renderà più felice e più libero.

Libro gratuito: Manifesto per una vita senza soldi

Ci ricorda molto la storia che un giorno abbiamo pubblicato, sebbene meno radicale, di quel banchiere, che si ritirò per allevare pesci e coltivare piante nel suo appartamento di New York.

Per un po 'lo ha fatto, è stato direttore di una grande azienda di alimenti biologici , ha guadagnato abbastanza per avere un buon yacht in porto. Ma un giorno, tutto è cambiato, dopo aver visto un documentario su Gandhi . Se non fosse per quel video, farei comunque lo stesso di prima. Questo è stato il punto di partenza che lo ha portato a trascorrere 15 mesi a vivere senza un solo euro.

Una notte, sul loro yacht, parlando della vita con un bicchiere di vino in mano, riflettono su come loro due potrebbero cambiare il mondo. Solo loro, due piccole gocce d'acqua in un grande oceano. Hanno parlato di distruzione ambientale, guerre per risorse naturali, sfruttamento del lavoro, fattorie industriali , molte e molte cose che hanno spinto questo pianeta al limite. Ricordò una frase di Gandhi che lo aveva segnato nel documentario: " Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" .

Dopo quella notte ha capito. Tutte quelle domande non erano così estranee come pensava, hanno tutte una causa comune . Non vediamo più le conseguenze che il nostro eccessivo consumismo ha sulle persone, sull'ambiente o sugli animali. Non siamo a conoscenza del livello di distruzione e sofferenza incarnato nei prodotti che consumiamo quotidianamente.

Quindi, per essere il cambiamento che volevi vedere nel mondo, dovresti vivere senza soldi , rinunciarci per almeno un anno della tua vita. Deve farlo tre anni. Ora è diventato il loro modo di vivere.

Molte persone non vogliono far soffrire gli altri, ma la maggior parte non sa davvero cosa il loro consumo influenzi gli altri.

Come vivere senza soldi.

“Ho fatto un elenco delle basi per sopravvivere. Adoro il cibo, quindi quella era una priorità. Ci sono quattro modi per avere cibo gratis: raccogliere cibo dalla natura, coltivare, barattare o mangiare dai rifiuti. "

mark-boyle

Mark è sopravvissuto perché:

  • Alloggio: una roulotte, l'ha ottenuta facendo volontariato in una fattoria biologica, l'ha aiutata a rinnovarla per renderla autosufficiente, non aveva bisogno di una fonte esterna di energia.
  • Ha fatto il bagno in un fiume.
  • Ha usato i giornali per andare in bagno.
  • Ho usato la bicicletta per il pendolarismo.
  • Ha usato candele fatte con cera d'api per illuminarsi.
  • Ha usato la legna che ha tagliato o raccolto per riscaldare la sua abitazione, in una stufa realizzata con una vecchia lattina di benzina.

“Sorprendentemente, quell'anno è stato il più felice della mia vita. Ho più amici che mai, non mi sono ammalato e non sono mai stato più fisicamente in forma, ho trovato nell'amicizia, e non nei soldi, la vera sicurezza. Ora sono sicuro che la maggior parte della povertà in Occidente è spirituale e che l'indipendenza è veramente interdipendenza. "

Potremmo vivere tutti senza soldi?

No. Sarebbe una catastrofe, siamo dipendenti da energia a basso costo e siamo riusciti a creare un'intera infrastruttura globale attorno all'abbondanza. Ma se potessimo prendere le nostre decisioni e riposizionarci in comunità di non più di 150 persone, allora perché no? Per oltre il 90% della nostra storia, un periodo in cui abbiamo vissuto molto più ecologicamente, abbiamo vissuto senza soldi. Ora siamo le uniche specie ad usarlo, probabilmente perché siamo le specie con il minimo contatto con la natura.

Ora le persone spesso mi chiedono cosa mi manca rispetto al mio vecchio mondo di profitti e affari . Fatica. Ingorghi. Estratti conto. Bollette. Oh sì, e la pinta di birra biologica che ho avuto con i miei compagni di classe .

Una delle sue conferenze:

Il manifesto vive senza soldi.

Il maiale felice

La storia di Mark è documentata nel suo libro The Moneyless Man (2010).

The Moneyless Man ha venduto oltre 75.000 copie in 17 paesi. Il libro è una guida per imparare come si può vivere senza soldi in un mondo progettato per il contrario.

La tua fattoria lavora oggi senza l'uso di combustibili fossili, senza trattori; Boyle ricorda che gli agricoltori della zona hanno in effetti fatto inconsapevolmente l'agricoltura biologica per secoli; ma su scale più piccole.

Le persone lì possono ricevere corsi gratuiti e lavorare, ma in un'economia chiamata "economia del dono" in cui l'idea è di aiutare gli altri senza l'impegno esplicito del ritorno del favore o del risultato.

Il modello attuale è così insostenibile che gettare i nostri rifiuti di plastica nel contenitore giallo non sarà mai abbastanza.

È assolutamente assurdo desiderare una crescita infinita su un pianeta finito.

È ovvio che il consumismo è sfuggito di mano.

Più il consumatore è separato dai produttori, più cose brutte accadono lungo la strada.

Nel suo ultimo libro " Bere cocktail Molotov con Gandhi " , Mark vuole che cambiamo le tre "riduci, riutilizzi e ricicla" per "resistere, ribellarti e 'rassicurarti".

Articoli Correlati