Siberia, temperature record e in aumento: Verkhoyansk più caldo di Miami

Situata nella Siberia orientale sul circolo polare artico, la città di Verkhoyansk ha stabilito un nuovo triste record: Mercurio ha colpito + 38 ° C sabato.

Con temperature in aumento in tutta la regione, la Siberia è in una " corsa per la sopravvivenza ".

Original text


Il protagonista di un triste record è questa volta una città russa, situata nell'estremo nord della Siberia orientale. Stiamo parlando di Verkhoyansk, una città di circa 1.300 abitanti nel circolo polare artico, nota per il suo clima rigido e freddo. Qui, sabato 20 giugno, i termometri hanno raggiunto i 38 ° C. Un valore eccezionale, fino a 17 ° C al di sopra di qualsiasi picco di calore registrato nell'area.

La temperatura è sorprendente, ma non inaspettata. Soprattutto se si considera che, nella regione della Siberia, lo scorso inverno è stato il più caldo di quelli registrati (i primi record risalgono a 130 anni fa): fino a 6 ° C sopra la media del periodo. Un aumento delle temperature che, tra l'altro, ha moltiplicato gli incendi boschivi, responsabili - solo nella Repubblica di Sakha - di oltre 275 mila ettari di foresta che sono scomparsi.

Le temperature hanno raggiunto + 38 ° C all'interno del circolo polare artico sabato, 17 ° C più caldo del normale per il 20 giugno. #GlobalIl riscaldamento sta accelerando e alcune parti del mondo si stanno riscaldando molto più velocemente di altre.

Le emissioni #RaceToZero sono una corsa per la sopravvivenza.

Dataviz via @ScottDuncanWX pic.twitter.com/NIKeAYdiJd

- Cambiamenti climatici delle Nazioni Unite (@UNFCCC), 22 giugno 2020

" Ciò che sta accadendo quest'anno in Siberia è niente di meno che straordinario", ha detto il meteorologo Jeff Berardelli. Un simile aumento delle temperature " era previsto per il 2100 e, pertanto, si sta verificando con 80 anni di anticipo. Giusto per fare un confronto - ha sottolineato Berardelli - Miami ha raggiunto i 38 ° C solo una volta ”.

Per gli esperti, questa ondata di calore e le varie cime registrate in altre aree intorno al circolo polare artico non possono essere considerate eventi meteorologici isolati. A causa dei circuiti di feedback, l'Artico si sta riscaldando a una velocità doppia rispetto al resto del globo . Questo fenomeno è noto come Amplificazione dell'Artico e sta causando una rapida diminuzione del ghiaccio marino e, in alcuni casi, del permafrost. La mancanza di ghiaccio bianco e il corrispondente aumento delle aree oceaniche e terrestri scure stanno aumentando la quantità di luce solare assorbita anziché riflessa, creando un pericoloso circuito di feedback e riscaldando l'area in modo sproporzionato.

? Tra temperature insolitamente alte, il numero e l'intensità di #wildfires in NE # Siberia / # Arctic Circle ha? negli ultimi giorni, per #Copernicus Atmosphere Monitoring Service

L'intensità totale giornaliera è a livelli simili a quelli del 2019, afferma @m_parrington //t.co/RKpnZOOQZc pic.twitter.com/msw5jBcKGd

- Organizzazione meteorologica mondiale (@WMO), 22 giugno 2020

" Il riscaldamento globale", ha scritto la Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) su Twitter commentando le cifre , "sta accelerando e alcune parti del mondo si stanno riscaldando molto più velocemente di altre. La corsa per zero emissioni è una corsa per la sopravvivenza. "

In effetti, il valore registrato sabato scorso dovrebbe essere confermato ufficialmente dall'Organizzazione meteorologica mondiale (OMM), ma non vi sono dubbi sulla gravità della situazione generale.

" Stiamo verificando il nuovo record di temperatura a nord del circolo polare artico", ha detto ai giornalisti la portavoce dell'organizzazione, Clare Nullis. “ È stato segnalato nella città russa di Verjöyansk, tra un'ondata di caldo prolungata in Siberia e la maggiore attività degli incendi. Se confermato dalle autorità russe, l'OMM effettuerà un'ulteriore revisione da parte di un gruppo internazionale di esperti. "

Ulteriori informazioni: weather.com

Articoli Correlati