Impatto economico dell'eucalipto in Galizia - Spagna settentrionale

Foresta di eucalipti, Galizia. Immagine: Mimohe Shutterstock

La produzione agricola finale di origine forestale in Galizia corrisponde in gran parte (84%) al legno per la trasformazione industriale. Questo legno è di pino ed eucalipto quasi in parti uguali nel 94% della produzione totale.

Questo è un settore in crescita, poiché la domanda supera la produzione in Europa. E la domanda continua a crescere anno dopo anno, mentre la produzione cresce a un ritmo più lento. Una gestione efficiente e sostenibile della massa forestale può generare un'importantissima fonte di reddito a beneficio delle aree rurali, che sono così importanti nel mantenimento e nella cura dell'ambiente nelle rispettive regioni.

Più di 80.000 tagli di legno vengono prodotti ogni anno, per un valore di 300 milioni di euro diretti, che diventano più di 2.000 dopo essere stati apprezzati dal settore.

I tagli di legno nelle montagne della Galizia crescono di anno in anno. Sia l'eucalyptus, sia le conifere, così come il resto dei legni duri, hanno aumentato i loro tagli di legno per uso industriale negli ultimi anni. Con un aumento più pronunciato nel caso dell'eucalipto, i dati raccolti negli ultimi 20 anni ci dicono che l'abbattimento dell'eucalipto è raddoppiato.

Settore forestale in Galizia.

Il settore forestale in Galizia contribuisce all'1,8% del PIL galiziano alla sua economia, secondo i dati del 2012. Impiega direttamente 15.000 persone, il 12% dell'occupazione industriale in Galizia. Impiega indirettamente 60.000 persone, il 5,3% dell'occupazione totale. Ogni 100 m3 che trasformano, svolgono un lavoro. Uno dei pilastri dello sviluppo in contesti rurali.

Aree forestali:

  • Conifere pure: 434.000 ha.
  • Frondoso (non eucalipto): 415.000 ha.
  • Masse di eucalipto puro: 288.000 ha.
  • Masse di pino miste con eucalipto: 124.000 (specie principale di pino).
  • Eucalyptus masse miste con Quercus Robur: 22.000 ettari (specie principale di eucalipto).

Tagli annuali in Galizia:

  • Eucalipto: 4,5 milioni di m3.
  • Conifere: 3,5 milioni di m3.
  • Riposo frondoso: 0,3 milioni di m3.

L'eucalipto produce il 54% del legno tagliato utilizzando solo il 17% della superficie.

Immagine: Raul Bal Shutterstock

Eucalyptus: leader nell'efficienza.

Se prendiamo in considerazione l'area forestale della Galizia e delle Asturie, due grandi potenze in questo settore, il 17% della sua superficie è occupata da alberi di eucalipto, che insieme producono il 54% del legno tagliato.

In questo modo, l'eucalipto utilizza la superficie in modo più efficiente, producendo di più e meglio e consentendo un uso più intensivo dell'area destinata al settore forestale.

Se confrontiamo le diverse specie normalmente utilizzate per la produzione di cellulosa, tra le quali troviamo eucalipto, betulla, pino, abete o faggio, troviamo dati interessanti.

Se confrontiamo m3, ha e anno, l'eucalipto si ottiene da 15 a 30 m3 per ha e anno, migliorando la resa di betulla (3-8), pino (2-10), abete (4-10), faggio (2 -9) e acacia 15-25.

Se parliamo degli anni della potatura, l'eucalipto ha un intervallo da 9 a 14 anni, betulla da 25 a 45, pino da 75 a 110, abete da 60 a 80, faggio da 100 a 140 e acacia 6-12.

In questo modo, le prestazioni industriali delle diverse specie, misurate nel flusso di effluenti ( m3 / Adt), sono 2,8-2,9 per l'eucalyptus globulus, 3,8 - 4 per l'eucalyptus grandis, 5 per il pino, 4 , 5 per betulla, 4,9 per pioppo o 3 per acacia.

Original text


Coltivazione di eucalipti, Galizia. Immagine: Balaguer Tono Shutterstock

Usi del legno galiziano.

La silvicoltura è l'insieme di trattamenti applicati alla massa forestale con l'obiettivo di raggiungere la sua perpetuazione nel tempo, seguendo principi di sostenibilità e uso multiplo, attraverso processi che rispettano l'ambiente.

In questo modo è possibile raggiungere un equilibrio tra il rispetto per la natura e la generazione di ricchezza nelle aree forestali.

Il taglio del legno in Galizia ha tre usi: biomassa e legna da ardere, buccia e legno tondo.

La biomassa e la legna da ardere, così come i gusci, sono principalmente utilizzati per produrre bioenergia, sia a livello industriale che domestico, nonché per substrati da giardinaggio e segatura per le aziende agricole, tra gli altri usi meno noti.

Roundwood è utilizzato per la produzione di imballaggi, pellet, mobili, carpenteria generale e produzione di pasta di carta.

Non dimentichiamo che una buona gestione delle foreste migliora la foresta, con un impatto positivo sulla prevenzione e l'estinzione degli incendi # CoñecementoParaTodos

Vantaggi della gestione forestale.

Una gestione forestale efficiente e sostenibile genera molti benefici per il suo ambiente, tra gli altri:

  • Materie prime per bioprodotti.
  • Fissazione di CO2.
  • Prevenzione incendi.
  • Miglioramento della qualità del suolo.
  • Riduzione dell'erosione del suolo.
  • Regolazione del ciclo dell'acqua.
  • Migliora l'efficienza del suolo per altri usi.

Certificazione forestale della Galizia.

La gestione delle foreste in Galizia è regolata dai principi della certificazione forestale.

La certificazione forestale è un processo volontario di valutazione delle società immobiliari o forestali, che verifica e certifica da un certificato che la gestione forestale viene effettuata in conformità con una serie di criteri e standard precedentemente regolati.

La certificazione viene eseguita da un'entità indipendente.

Consiglio di amministrazione forestale.

  • Basato sulla Conferenza di Rio (1992).
  • Supportato da ONG ambientali.
  • Permette certificazioni individuali e raggruppate.
  • Processi lunghi, con consultazioni pubbliche.
  • La stessa FSC accredita le aziende di certificazione.

Programma per il riconoscimento di schemi di certificazione forestale.

  • Basato sulle Conferenze ministeriali europee.
  • Inizialmente supportato dal settore forestale (proprietà e industria).
  • Supporta certificazioni regionali.
  • Processi di certificazione brevi e semplici.
  • Enti di certificazione accreditati da organismi indipendenti.

Articoli Correlati